NEWS


FESTA FRATELLANZA 2016

L'appuntamento con la 39° edizione della Festa della Fratellanza, domenica 21 agosto 2016 a Passo Paradiso va in archivio con successo: una nuova occasione per commemorare i caduti di tutte le guerre.

Contatti: Achille Serra
347-8652866
achille.serra@alice.it



40° FESTA DELLA FRATELLANZA

L'appuntamento è per domenica 20 agosto 2017! Un grande traguardo da celebrare insieme, sulla strada dell'amicizia tra i vecchi nemici!



Il Museo della Guerra bianca è sul web!

Venite a trovarci nel Nuovo polo culturale
via di Borgo nuovo, 15
38020 Vermiglio (TN)

Apertura: dal lunedì al sabato 9-12 e 15-18

Con gli stessi orari, a luglio e agosto aperto anche la domenica

Ingresso 3 Euro



INFO UTILI

Sede
Museo della Guerra Bianca
c/o Nuovo polo culturale
via di Borgo nuovo, 15
Vermiglio (TN)

Apertura
dal lunedì al sabato
9-12 e 15-18
Con gli stessi orari, a luglio e agosto aperto anche la domenica

Pagamenti
Ingresso a pagamento - 3 €

Contatti
Ufficio turistico di Vermiglio
Tel: 0463-758200

COME RAGGIUNGERCI

 In automobile:
DA TRENTO, uscite dall´autostrada A22 a San Michele all´Adige, proseguite verso la Val di Non e la Val di Sole in direzione Passo del Tonale;

DA OVEST, provenendo dalla Lombardia, valicate il Passo del Tonale e proseguite fino a Vermiglio;

DA SUD, dopo aver valicato il Passo di Campo di Carlo Magno, scendete a Dimaro e quindi girate a sinistra fino a Vermiglio.


 In treno: dopo essere arrivati a Trento, prendete il convoglio della Trento-Malé-Marilleva 900;
scendete a Malé e da qui in pullman fino a Vermiglio.

Il Museo della Guerra Bianca di Vermiglio

Un museo della guerra a Vermiglio: la tragica storia degli anni del primo conflitto mondiale sui monti della Val di Sole raccontata alle nuove generazioni attraverso i segni e le memorie.
Questa fu la grande sfida di Emilio Serra, instancabile "recuperante", quando nel 1967 allestì all´interno del proprio Albergo Alpino una imponente raccolta di reperti legati alla Guerra Bianca sui monti dell´Adamello-Presanella, lungo la linea del fronte italo-austriaco sud-occidentale.


Tanto ricca quanto eterogenea, la mostra realizzata da Serra dava il racconto vivo di un´epoca passata ma ancora tanto vicina alla sensibilità delle gente di Vermiglio: una popolazione provata dalla guerra e soprattutto dal tragico esodo verso il campo profughi di Mitterndorf.
Una raccolta alimentata da Serra per quarant´anni, dall´inizio degli anni Sessanta fino agli ultimi momenti della sua vita e che ebbe il merito storico di salvare alla memoria collettiva un patrimonio storico importantissimo.


Il Museo ha conosciuto nei tempi recenti una importante evoluzione, capace di valorizzare al meglio l´opera intrapresa qualche decennio fa: il 23 dicembre 2006 infatti è stata inaugurata la nuova esposizione, ricavata all´interno dell´edificio del Polo culturale di Vermiglio.
Gli spazi si sono allargati e così la ricca collezione di reperti bellici ha potuto migliorare la propria fruibilità.
Documenti, foto, oggetti raccontano nella nuova sede la Guerra Bianca, offrendo ai numerosi visitatori momenti di intensa partecipazione e di ricordo commosso verso le persone e i luoghi protagonisti di un pezzo di storia così travagliato.

La realizzazione del nuovo museo è stata possibile grazie alla sensibilità della famiglia Serra, in particolare di Pina e Achille, moglie e figlio del fondatore del museo Emilio.
Con la collaborazione dell´amministrazione comunale e del Museo storico della guerra di Rovereto è stato così possibile dare rinnovamento alla straordinaria intuizione nata quarant´anni fa.






Museo della Guerra bianca
c/o Nuovo polo culturale - via di Borgo nuovo, 15
38020 Vermiglio (TN)

Apertura: dal lunedì al sabato 9-12 e 15-18
Con gli stessi orari, a luglio e agosto aperto anche la domenica
Ingresso 3 €

Contatti: Ufficio turistico di Vermiglio Tel. 0463-758200

www.museoguerrabianca.it
www.museodellaguerra.it
www.vermigliovacanze.it